skip to Main Content
App Per Monitorare Parole Chiave: SERPmojo

App per monitorare parole chiave: SERPmojo

Se avete un sito web e desiderate conoscere il posizionamento SEO, potete farlo in modo semplice e senza dover spendere un euro. Come? Tramite SERPmojo, un’utilissima app per monitorare parole chiave e la loro posizione nei principali motori di ricerca e disponibile gratuitamente per smarthpone su Google Play, per chi ha sistema operativo Android.

APP PER MONITORARE PAROLE CHIAVE: UTILITÀ

Chi ha lavorato nel SEO sa quanti tool esistano e quali siano i costi: per un tool SEO base si possono spendere anche € 100 al mese.

Sicuramente i tool SEO (come Semrush, per citare uno dei più famosi) sono utili se si lavora in un’agenzia e si ha la necessità di ottenere dati relativi alle keywords, ai concorrenti, al site audit per numerosi siti di clienti. Ma se si è un libero professionista e si ha il proprio sito personale? Oppure si gestisce un sito web per una propria passione o per conto di un amico, e non si ha la possibilità di pagare uno strumento SEO?

Conoscere il posizionamento delle keywords nella SERP (Search Enginge Results Page) è utile per capire se siamo nella direzione giusta e se gli utenti della rete riescono a trovarci per le parole chiave da noi desiderate. Ed ecco che l’app SERPmojo arriva in nostro aiuto, con una versione free molto efficace e sempre disponibile tra le nostre mani.

SERPmojo, COME FUNZIONA

Vediamo ora nel dettaglio come funziona SERPmojo e cerchiamo di capire quanto sia utile in ottica SEO.

1) SERPmojo, prime impostazioni

Una volta installata l’app, come prima cosa si devono aggiungere:

  1. La URL del dominio che si desidera monitorare;
  2. La country di riferimento;
  3. Le parole chiave di interesse.

Non c’è limite al numero di parole chiave né al numero di domini da implementare.

Se ad esempio siete un consulente SEO freelance della provincia di Brescia, per verificare che il vostro sito internet stia portando ai risultati sperati potreste aggiungere le parole chiave “consulente SEO Brescia”, “ottimizzazione SEO Brescia”, “specialista SEO Brescia” etc.

Quando inserite le keyword potete selezione i motori di ricerca disponibili (Google, Bing, Yahoo) e decidere se fare analizzare le parole chiave per tutti e 3  o solo per uno o due due di essi.

2) SERPmojo inizia a lavorare

In realtà il gioco è già fatto: una volta aggiunte le informazioni e dato l’ok, SERPmojo inizia da subito ad analizzare le parole chiave di riferimento e nel giro di pochi minuti vi dice la posizione per ogni parola chiave inserita per i motori di ricerca selezionati. Se si clicca su ciascuna parola chiave è possibile avere lo storico per un lasso di tempo di 30 giorni.

Mentre SERPmojo lavora, potete lasciare il telefono in standy by e, se lo desiderate, una notifica vi avvisa quando i dati sono stati aggiornati.

3) SERPmojo, come aggiornare i dati

Nella versione free, SERPmojo inizia la sua analisi la prima volta che si avvia l’app nell’arco della giornata: dopo la prima volta, per far partire una nuova analisi bisogna cliccare sul simbolo con la doppia freccia in alto a destra.

Ritengo inutile dare avvio al check più di una volta durante la giornata: il posizionamento delle keyword non varia così velocemente 🙂

4) Funzionalità aggiuntive di SERPmojo

Questa fantastica app per monitorare parole chiave ha alcune funzionalità aggiuntive, disponibili cliccando sui due punti in alto a destra. Nello specifico:

  • Toogle Select Mode: permette di selezionare una o più keyword da analizzare in modo istantaneo. Molto utile se si hanno decine e decine di parole chiave inserite e si vuole avere in modo immediato dati solo relativi ad alcune di esse;
  • Export / Backup: si possono esportare i dati per uno o più domini (URLs), selezionando il periodo di riferimento e il formato di export. Si può anche scaricare un backup e caricarlo su un device differente dallo smartphone in uso;
  • Settings: si può scegliere la county di riferimento, solo a livello di Paese e non di località specifica; si può attivare la modalità “Safe” di Google, per filtrare contenuti per adulti dalle ricerche; si possono includere sottodomini, decidere di mantenere lo schermo attivo durante il check delle keywords e scegliere di avere la notifica una volta che i dati sono stati aggiornati.

5) SERPmojo: e la versione PRO?

Come i più attenti avranno notato, quest’app per monitorare parole chiave e posizionamento SEO ha anche una versione PRO a pagamento, al costo di € 4,99.

Le funzionalità riservate agli utenti PRO sono:

  • Update automatici, senza dover avviare l’app;
  • Statistiche Analytics, ovvero un resume relativo ai dettagli sulle posizioni perse e guadagnate;
  • Possibilità di restringere l’update dei dati solo quando si è in modalità Wi-Fi.

Per ulteriori approfondimenti consultare l’area FAQ del sito di SERPmojo.

SERPmojo è uno strumento davvero utile per capire come il proprio sito è posizionato nel web, tenere sotto controllo le parole chiavi che ci interessano e preparare una strategia per migliorare il sito in funzione degli obiettivi. Oltretutto è un’app estremamente semplice, alla portata di tutti.

Buon divertimento e… buona ottimizzazione SEO!

This Post Has 3 Comments
    1. Ciao Lucio, complimenti per il tuo tutorial e per il blog in generale! Onestamente, a livello di interesse è tra i migliori che ho visto nell’ultimo periodo. Molto sulla mia stessa linea… la linea che mi piace!! Ciao e grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *