skip to Main Content
Digital Freelance: Come Aggiornarsi?

Digital freelance: come aggiornarsi?

Essere freelance significa avere grandi soddisfazioni, ma implica anche numerose responsabilità.

Una di queste è la capacità di non esaurirsi mai: quando devi contare solo sulle tue forze, quando non hai lo stipendio fisso, quando non hai il capo che ti dice cosa fare e cosa non fare, solo tu puoi decidere di te. Solo tu sei il responsabile del tuo successo o insuccesso.

Per cui devi optare sempre per il meglio: non solo per una questione economica (se pensi solo ai soldi non vai molto lontano, a mio avviso), ma per una serenità e per una sicurezza che sono elementi fondamentali per andare avanti. E decidere per il meglio significa a volte dover rinunciare: rinunciare a un cliente che ci paga bene ma che ci dà più noie che altro, rinunciare a un piccolo cliente che portavi avanti da tempo ma verso cui hai perso ogni stimolo, etc.

DIGITAL FREELANCE: ESSERE SULLA CRESTA DELL’ONDA

Torniamo al discorso della responsabilità di essere sempre sulla cresta dell’onda. Fondamentale per un digital freelance (ovvero un freelance che lavora nel mondo del digital) è il costante aggiornamento. Ma come ci si aggiorna? Ecco alcuni consigli nati dalla mia esperienza personale.

1) Digital freelance e aggiornamento: consulta periodicamente siti interessanti per il tuo settore

Uno dei consigli che do a chi mi chiede come tenersi aggiornato è quello di usare i preferiti del proprio browser. Il browser è un po’ il nostro braccio destro: come faremmo senza?

Chrome, Firefox, Safari, Internet Explorer (!), Edge (!!): non fa differenza. Tutti i browser ti consentono di creare una cartella e di inserire i tuoi siti preferiti, quelli da consultare spesso. Non hai scusanti: l’operazione è semplice e immediata. Il difficile se mai è trovare siti realmente interessanti e autorevoli: il web è pieno di fuffa! Ma con un po’ di esperienza e tenendo d’occhio alcuni personaggi importanti del settore su LinkedIn sono sicura che puoi arrivare a farti un bel giro di siti web utilissimi per il tuo aggiornamento professionale.

E la frequenza di consultazione? Decidila tu: io direi almeno un paio di ore a settimana.

2) Digital freelance e aggiornamento: segui personaggi rilevanti

Alcuni freelance come te si sono costruiti con il tempo una reputazione da veri esperti. Trova quelli che ti trasmettono qualcosa e di cui senti di poterti fidare, come ad esempio Marco Montemagno, uno dei più noti e stimolanti “digital entrepreneur” attualmente in circolazione. Trovali su Facebook, su LinkedIn, su Twitter: trovali dove vuoi, ma trovali.

Ci sono poi molti esperti – o presunti tali – che periodicamente pubblicano video su youtube: ascolta e seleziona, sempre rapportandoti con uno spirito critico e con la tua personale e preziosa intelligenza. Per brillare devi metterci del tuo.

3) Digital freelance e aggiornamento: informati e leggi

Leggi libri, anche non del tuo ambito, anche romanzi storici e poesie. Leggi i quotidiani. Tieniti informato su ciò che accade nella tua città e nel mondo. Ascolta i TG (almeno ogni tanto… senza esagerare, se non vuoi cadere in depressione. Però ci sono alcuni tg fatti bene, come SKY TG24).

Jim Rohn nel libro “Il Puzzle della vita“, lettura motivazionale che stra consiglio a tutti, parla molto bene di quanto sia importante avere stimoli dall’esterno: ideas in, ideas out.

4) Digital freelance e aggiornamento: ascolta

Ascolta chiunque con attenzione: clienti, parenti, amici, la persona che hai appena conosciuto al bar. Non è facile ascolta, lo sappiamo, ma è un’attività che ci permette di spaziare e di allargare gli orizzonti. Sapessi quante volte ho avuto una buona idea per uno dei miei articoli proprio parlando del più e del meno con un cliente o con una persona sconosciuta.

5) Digital freelance e aggiornamento: guarda i webinar

Programmati una visione periodica di webinar: ce ne sono moltissimi gratuiti.  Molto spesso ti troverai a “buttare via” l’80% di ciò che senti (alcune cose sono trite e ritrite). Ma il restante 20% ti può illuminare.


Ecco, questi sono alcuni task che io stessa osservo per aggiornarmi. Se hai altre idee e vuoi condividerle, sono qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *