skip to Main Content
Sito Web: Backup Dei File Da File Manager Di Plesk

Sito web: backup dei file da File Manager di Plesk

Chiunque abbia un sito conosce l’importanza dei backup.

Parlo specificatamente del mio caso: usando un CMS come WordPress, che ha sì tanti vantaggi, ma anche tante insidie (ad esempio basta un aggiornamento di un plug in perché ti si sballi il template), un backup soprattutto prima dell’update di versione è d’obbligo.

A tal proposito: prima di aggiornare la vostra versione di WordPress, seguite alla lettera le indicazioni pubblicate su WordPress.org… vi possono salvare l’esistenza!

BACKUP DEL SITO: DATABASE E FILE

In linea generale, per effettuare il backup del proprio sito web si devono backuppare:

  1. Dabatase
  2. File

Ma non entro nel merito di questo, non essendo io particolarmente esperta; online si trovano tantissime guide su come effettuare il backup del proprio sito internet e un eventuale restore.

Finora nella mia esperienza ho sempre effettuato in modo rapido il backup del database: entro in PHPMyAdmin, clicco su “esporta” ed ecco fatto. Per il backup dei file che compongono il sito web ho invece avuto molte più difficoltà in quanto Filezilla (il cliente FTP che utilizzo) ogni tot minuti mi si impallava. Allora ho cercato online e ho trovato una rapida soluzione: Plesk!

BACKUP DEI FILE DEL SITO DA FILE MANAGER DI PLESK

Facendo log in nel pannello di Plesk, sulla destra compare l’icona del “Backup Manager“:

tutorial file manager di plesk - claudia martinelli

So che molto effettuano da lì i backup, ma io sono impossibilitata in quanto è una parte gestita direttamente dal mio fornitore di hosting, in cui io non ho spazio di manovra. Per cui ho dovuto ragionare su un’altra soluzione.

La più rapida che ho trovato e che permette di ovviare al problema del crash di Filezilla consiste nell’entrare in “File Manager“, sempre dalla home del proprio pannello di Plesk. Una volta cliccato sull’icona di File Manager, si visualizza l’elenco di cartelle e file da cui è composto il proprio sito, lo stesso elenco che si trova in Filezilla (o in qualsiasi altro client FTP):

tutorial file manager di plesk - claudia martinelli

A questo punto è possibile scaricare una copia dei file in modo estremamente rapido e sicuro. Per farlo basta flaggare le cartelle che ci interessano (io ho proceduto una cartella alla volta) e cliccare in alto su “Add to archive“:

tutorial file manager di plesk - claudia martinelli

Ora dobbiamo assegnare il nome al nostro archivio; io l’ho chiamato con lo stesso nome della cartella originale:

tutorial file manager di plesk - claudia martinelli

Clicchiamo su “ok” e troviamo il file .zip allo stesso livello della directory di partenza. Clicchiamo sull’icona (quella con le 3 righette) a destra nella voce corrispondente al nostro .zip e selezioniamo “Download“:

tutorial file manager di plesk - claudia martinelli

Ed ecco che il file viene scaricato sul nostro hard disk e può essere archiviato nella cartella in locale da noi preferita.

Una volta scaricata la copia zippata della cartella, si può rimuovere l’archivio da Plesk selezionando lo zip in questione e cliccando su “Remove” dal menù in alto:

tutorial file manager di plesk - claudia martinelli

E il gioco è fatto: il File Manager di Plesk ci ha permesso di scaricare una copia dei file in modo molto più rapido e indolore rispetto a Filezilla!

Attenzione però a non cancellare cartelle sbagliate: potreste compiere un danno irreparabile!

PS: queste semplici operazioni sono possibili se avete spazio disponibile nello storage del disco previsto nel vostro piano hosting.

PPS: la seguente guida è basata sulla versione Plesk 12.5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *