skip to Main Content
Digital Copywriter: Calo Di Lavoro? Sfruttalo Al Meglio!

Digital copywriter: calo di lavoro? Sfruttalo al meglio!

Diciamo la verità: a tutti i digital copywriter, ma più in generale a tutti i freelance, capitano momenti di calo di lavoro.

Io innanzitutto credo che i primi responsabili siamo noi: magari abbiamo un po’ “mollato la presa” e ci siamo “accomodati” sui clienti già acquisti senza impegnarci nel cercarne di nuovi. Di sicuro l’ultima cosa da fare è piangersi addosso: qualche giorno tranquillo è in realtà una grande opportunità!

Ecco allora le cose che puoi fare mentre torni a ingranare.

Calo di lavoro per un digital copywriter: aggiornati

L’ho già ribadito più volte in altri post: aggiornarsi su ciò che accade nel proprio settore è fondamentale, e ci sono tanti modi per farlo. Spesso, troppo presi dalle consegne, trascuriamo questa parte, in realtà di importanza vitale per noi che siamo immersi in un settore in continuo cambiamento.

Non demoralizzarti, dunque: approfitta del periodo più rilassato per darti da fare e rimetterti al passo con le novità. Potresti trovare piacevoli sorprese e avere un nuovo spunto interessante da mettere in pratica…

Calo di lavoro per un digital copywriter: leggi

Sempre in “Digital freelance: come aggiornarsi” tocco il tema della lettura, citando il buon Jim Rohn. Leggere quotidiani, riviste, libri apre verso nuovi mondi, ci rilassa e ci dà nuovi stimoli.

Puoi anche decidere di dedicarti a un settore particolare: ad esempio a me ultimamente piace molto leggere libri sul tema della PNL e sull’arte di comunicare per vendere.

Calo di lavoro per un digital copywriter: ricerca nuove collaborazioni

Se finora hai pensato che il tuo giro di clienti ti bastasse, forse è il caso di rivedere la strategia.

Inventati qualche nuova strada: ad esempio sei competente in materia fiscale? Consulta i siti e i blog delle aziende nel settore e proponiti per una revisione o un aggiornamento periodico. Oppure contatta nuove web agency e presentati come valido collaboratore esterno. Sono attività che richiedono tempo e metodo: quale momento migliore per farlo?

Calo di lavoro per un digital copywriter: dedicati al tuo personal branding

Come sono messi il tuo sito internet e il tuo profilo LinkedIn? Scommetto che li trascuri da un po’… giusto? Eh lo so, capita anche a me: la solita scusa è “sono troppo preso per lavorare per me stesso“. Niente di più sbagliato: far crescere il nostro brand è tanto importante quanto fatturare. Anzi, senza la prima cosa è difficile arrivare alla seconda.

E allora apri il tuo blog e produci! Vai sul tuo profilo LinkedIn e pubblica qualcosa di interessante!

E soprattutto: sorridi, rilassati e credi nelle tue potenzialità.  Fai un piccolo “esame di coscienza” e rifletti su quali tuoi lati professionali sono molto graditi dai tuoi clienti. E reagisci: lasciarti andare significa solo peggiorare la situazione!

(Photo by Avi Richards on Unsplash)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *