skip to Main Content
E-commerce Copywriter: Cosa Fa E Come Ti Aiuta A Vendere Di Più

E-commerce copywriter: cosa fa e come ti aiuta a vendere di più

Hai da tempo in mente un progetto di vendita online e credi sia arrivato il momento di concretizzarlo? Benissimo: sappiamo tutti che un e-commerce fatto con intelligenza offre grosse opportunità di guadagno.

Scopri da dove iniziare e come implementare le giuste strategie di e-commerce copywriting per farti trovare nei motori di ricerca e iniziare subito a vendere con profitto.

L’idea prima di tutto

Se sei arrivato qui immagino tu abbia già un’idea solida: cosa vendere, qual è il tuo target, cosa ti distingue dalla concorrenza. Probabilmente avrai già compiuto le analisi di mercato necessarie e redatto il tuo business plan. Perfetto, sei già a buon punto! Perché ricorda: dietro a un grande progetto c’è sempre una grande idea.

Realizzazione sito e-commerce: i primi step tecnici

Recluta un grafico e uno sviluppatore web

Per iniziare a progettare concretamente il tuo e-commerce devi innanzitutto individuare i fornitori giusti – agenzie o liberi professionisti – che si occuperanno della creazione del logo / dell‘immagine aziendale e dello sviluppo tecnico del sito web. Se hai obiettivi molto nobili in termini di crescita e fatturato, la soluzione migliore potrebbe essere quella di rivolgersi a un’agenzia strutturata che abbia al suo interno diverse figure professionali, in modo da avere un project manager dedicato che diventi il tuo referente di fiducia.

L’importante è che tu sia sicuro di aver a che fare con professionisti seri, preparati e con esperienza: sviluppare da zero un e-commerce che converte non è lavoro per dilettanti.

Acquista hosting e dominio

Un web developer competente conosce bene il mondo degli hosting e saprà senz’altro indicarti quello migliore per te. Il mio consiglio è di non lesinare: se scegli di spendere € 30 / anno per hosting + dominio non potrai aspettarti le stesse performance di siti per i quali si investono € 200, € 300 / anno. Il minor costo di solito implica anche vari limiti come assistenza tecnica meno qualificata, backup a pagamento, poco spazio. Insomma, valuta bene.

Fondamentale poi la scelta del nome di dominio, che non necessariamente deve corrispondere al nome del brand. A tal proposito ti potranno essere utili tool come:

  • domini-liberi.it per verificare che il dominio da te scelto sia libero per le estensioni (.it, .com etc) di tuo interesse;
  • namecheckr.com per assicurarti che il nome non sia già utilizzato da altri brand, sia su domini che su canali social.

Qualora il dominio / nome scelto risultasse già in uso, per evitare disguidi forse ti conviene pensare a una variante.

Individua il CMS giusto

Valuta insieme al web designer la piattaforma giusta: CMS Open Source o CMS proprietario? Nel caso dei CMS Open Source attualmente sono WordPress e Shopify a contendersi la partita (senza dimenticare i vari Magento, PrestaShop…).

realizzazione sito ecommerce: esempio schermata wordpress

So di tantissime aziende che hanno iniziato a vendere con WooCommerce – plug in e-commerce di WordPress – per poi trovarsi di fronte a grossi limiti quando le vendite hanno iniziato a crescere, e per questo sono poi passate a Shopify o altri sistemi. Valuta con attenzione insieme al tecnico, ragionando anche e soprattutto a lungo termine e prevedendo eventuali implementazioni per il marketing automation.

Scegli il template

Ecco un’altra fase delicata: la scelta della veste grafica che più ti soddisfa. Esistono migliaia di template predefiniti già navigabili su demo e tutti personalizzabili in base alle tue esigenze. Ogni singolo aspetto può essere modificato: colori, font, effetti, icone, immagini. Tuttavia partire da un layout più o meno conforme al tuo gusto velocizza i tempi e richiede meno lavoro di customizzazione al web developer.

Veniamo ora alla mia parte di competenza: il SEO Copywriting per e-commerce.

E-commerce copywriting. Testi SEO professionali per vendere di più

L’idea c’è. L’hosting è performante. Il template è definito. Ora servono i testi.

Ecommerce copywriting - ragazza che digita su tastiera mac

Vediamo innanzitutto: quali sono i passaggi concerti attraverso i quali un’azienda arriva a vendere tramite e-commerce?

  1. Il sito è ben posizionato nei motori di ricerca;
  2. Title e description invogliano l’utente a cliccare;
  3. Una sitemap chiara e organizzata, un copy avvincente e la semplicità delle fasi d’acquisto accompagnano l’utente verso il pagamento finale;
  4. L’azienda incassa.

Per fare questo è necessario che i testi del sito e-commerce siano redatti secondo i giusti criteri. Ovvero, in estrema sintesi, che siano ragionati attorno a parole chiave, ottimizzati per il SEO, leggibili, utili, coinvolgenti. Ancora prima è d’obbligo un lavoro approfondito di content management e di organizzazione gerarchica e tassonomica dei contenuti, per strutturare al meglio categorie e prodotti così da favorire l’esperienza utente. Questo passaggio è appannaggio del SEO copywriter oppure da svolgersi in sinergia con un SEO Specialist.

Content management: l’organizzazione dei contenuti di un sito e-commerce

Una corretta categorizzazione dei contenuti del tuo e-commerce è fondamentale affinché chi naviga possa:

  • Trovare in pochissimo tempo ciò che cerca;
  • Esplorare in modo funzionale l’intero catalogo (o almeno le categorie principali);
  • Farsi un’idea chiara di chi sei e cosa offri.

Molte aziende sottovalutano questo aspetto, oppure propongono una struttura partendo dal punto di vista interno, senza mettersi nei panni di chi ancora non le conosce e approderà sul sito unicamente per trovare subito il prodotto / servizio d’interesse e finalizzare l’acquisto. Nient’altro. Dobbiamo sempre tenere a mente che chi giunge a noi tramite motori di ricerca vuole arrivare immediatamente al dunque, e se ciò non accade entro una manciata di secondi chiuderà la scheda del browser e andrà da un concorrente. Vuoi davvero correre il rischio?

A quanto pare tanti venditori lo fanno: la rete pullula di siti e-commerce eccessivamente complessi, difficili da navigare, con sitemap improponibili, categorie male organizzate e per di più con contenuti dalla forza attrattiva pari a zero.

Per iniziare a lavorare sui contenuti del tuo e-commerce il SEO Copywriter dovrà dunque:

  • Decidere una sitemap funzionale: chi siamo, prodotti, FAQ, contatti…;
  • Avere chiaro il catalogo prodotti / servizi, facendosi supportare all’occorrenza da un referente interno all’azienda;
  • Inquadrare l’intero catalogo entro precise categorie il più possibile intuitive;
  • Compiere un’approfondita analisi parole chiave, integrandola se è il caso con ricerche dalla Search Intent e da strumenti come Google Trends.

Quanto richiede questo lavoro? Il tempo necessario, variabile a seconda del numero di prodotti / servizi, di una pregressa organizzazione aziendale etc. Tuttavia vale davvero la pena concentrarsi bene su questa fase: influirà molto sull’usabilità e sull’esperienze dell’utente. Inoltre più lavoriamo con precisione prima, meno dovremo intervenire a correggere dopo.

Il lavoro dell’e-commerce copywriter tra macro e microcopy

Entriamo ora nel merito dell’e-commerce copywriting, il “lavorone” concreto di stesura contenuti per macro e microcopy.

ecommerce copywriter al lavoro con due schermi

Tantissime sono le aree in cui entra in gioco un copywriting (possibilmente SEO) ben fatto:

  • Stesura contenuti istituzionali: chi siamo cosa facciamo, contatti etc;
  • Stesura FAQ (molto importanti anche ai fini dell’indicizzazione);
  • Stesura testi home page;
  • Stesura testi macro categorie;
  • Stesura testi singoli prodotti;
  • Stesura tag “alt” e descrizioni delle immagini (sì, anche le immagini veicolano traffico al sito).

A tutto ciò si aggiungono:

  • L’ottimizzazione SEO di slug, title, description: URL parlanti insieme a title e description efficaci hanno un grosso potere di conversione, oltre che essere ben visti da Google;
  • L’uso ragionato dei tag di WordPress: una feature che molti sottovalutano, ma che spesso si rivela l’arma nascosta per un posizionamento sorprendente;
  • L’importantissimo lavoro di microcopy: voci di menù, call to action, messaggi di conferma, campi del form contatti, live chat, messaggi d’errore, testi di eventuali pop up, tutta la comunicazione scritta deve risultare coerente, accattivante, coinvolgente e persuasiva. Perché l’obiettivo di chi vende online è solo uno: trasformare l’utente da semplice “navigante” ad “acquirente”.

Avrai capito che il tuo sito non ha grosse speranze di convertire senza l’intervento di un e-commerce copywriter con esperienza. A te la scelta: far redarre i testi “a tuo cugggino”… o affidarti a un SEO Copywriter professionista.

Messa online del sito e-commerce: e poi cosa succede?

E qui arriva il bello 🙂

Una volta che il tuo sito e-commerce è andato online, tra fidelizzazione e acquisizione non avrai certo il tempo di annoiarti! Sono tantissimi infatti gli strumenti da far scendere in campo: social media, newsletter, sponsorizzazioni, customer care, blog, marketing automation, funnel marketing…. C’è da sbizzarrirsi. E probabilmente ci sarà qualche soldino da investire.

Ciò che conta è analizzare costantemente i risultati e focalizzarsi sugli interventi realmente utili: potrai rinnovarti e aggiustare le strategie strada facendo, ma l’importante è avere un obiettivo chiaro in testa e perseguirlo con ordine e metodo. Ad esempio non è detto che subito avrai bisogno di fare lead generation con un funnel di vendita: potrai “inventarti” un sistema di funnel anche in un secondo momento, magari dopo aver lavorato sodo sul personal branding tuo o di un tuo collaboratore che “metterà la faccia” (se il tipo di settore lo prevede).

Le idee sono tante e tutte interessanti. Io personalmente vedo questa fase con un “work in progress“, da imbastire mentre si inizia a lavorare sul progetto e da definire man mano che si prosegue. Se fosse tutto già predefinito…. il web marketing non sarebbe così affascinante!

Cerchi un e-commerce copywriter a Brescia, Bergamo e nel nord Italia che ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi di vendita? Contattami senza impegno.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *